Archivio tag: imprints of peace

Sentimento della Pietra, Silenzio della Luna

Pulisco due bicchieri, do due pennellate. Accendo il fuoco, pianto un chiodo. Faccio il punto della situazione, prendo nota. Da grande voglio essere un piccolo GiammonaAgrigento rispetta la pietra imprints of peace valle tei templi sicily needs love

riccio di mandorle o gentile arte involontaria 1mqdb argilla spirituale imprints of peace mezzanine living sicily needs love

malinconia della luna arte involontaria

Agrigento Rispetta la Pietra – Riccio di Mandorle /Gentile, il latte della terra – Luna nostalgica. A volte a distanza viene meglio comprendersi (23/23)

il giardino dentro il giardino 1mqdb

Parco delle Carrozze Il Giardino dentro il giardino 1mqdb silenzio della luna società concettuale

mediocrazia al potere villa bellini catania

Prova a farti una doccia e metterti dentro il mare. Azione, dono alchemico, iperattività. Costanza della missione, speranza nel sentiero, prudenza del percorso. Lealtà dell’innocenza, peso del gioco, una frase di buon augurio. – Roma in festa. Il tempo sembra volare ma in te mette sostanza.

(Il Giardino dentro il giardino)

il mormorio dei pidocchi acrylic arte involontaria sicily contemporary artist panting

Siamo i domiciliari dei nostri demoni, si prega rafforzare la porta. (29/20 cm)

Social Dreams Catania Villa Bellini

stop cloro fontane pubbliche

Vincenzo Bellini e il Giardino dentro il giardino

macchina del tempo angelo majorana

terra necessita alberi radici intercedono 1mqdb

fiori son palme respiro poesia faccio omaggio magia acquisita

più alberi meno eventi il giardino dentro il giardino villa bellini

Amo Re Amo Te Arte e Moda al Servizio della Natura

il giardino dentro il giardino e il parco ritrovato madre acqua

Arte involontaria il giardino dentro il giardino imprints of peace

Presidente Mia Ambasciata Planetaria Rispetto Pianeta il Giardino dentro il giardino Ficus Regina Margherita

inciviltà verde urbano 1mqdb

il giardino dentro il giardino democrazia partecipata

politica deceduta

foglie in trasformazione microcosmo acqua

largo paisiello mandala connessione spazio catania contemporanea

Via Pacini Catania

Ascoltando il vuoto perdo l’equilibrio. Luoghi immaginari, Realizzazione.

Sogni Sociali. Stop cloro fontane pubbliche. Macchina del tempo, terra necessita alberi, radici intercedono. Fiori sono palme, respiro poesia, omaggio magia. Più alberi meno eventi, servizio natura. Madre Acqua, impronte di pace. Mia, Ficus Regina Margherita. Rieducazione alla natura, politica assente. Foglie in trasformazione, humus, microcosmo. Largo Paisiello, mandala connessione spazio. Catania Contemporanea Trovare una soluzione. Vincenzo Bellini e il Giardino dentro il giardino.

Intuition and imagination

Uso e Riuso della Materia

Catania il Parco Ritrovato Piazza Giovanni Verga

Catania il Parco Ritrovato Piazza Giovanni Verga (Mia)

Uso e Riuso della Materia Percorso Inverso. Chi parte prima si fa la strada con calma. Risolto per altri Due Mesi. La Discarica di Lentini Sopporterà Oltre la Sua Capacità, il materiale trattato sarà ridistribuito tra Gela, Motta e Siculiana.   

harmonic sounds

suoni armonici anima mediterranea ficus

Forse tutto ebbe inizio attraverso un suono. Non esiste istruzione alcuna senza il rispetto del pianeta. Casa necessita cure. Fatemi ancora credere nella divisa che tutto protegge in nome dei bambini. Suoni Armonici (G20)

A specific duty

Preciso Dovere Manifesta Bellezza Responsabilità Rispetto Pianeta.

Network of Art Fashion and Communication at the service of Nature

Catania @ Giovedì 17 Settembre alle ore 19.00 Amo/Re AmoTe

CT 2019 – “Liliana buongiorno, avrei desiderio di fare qualche scatto fotografico, alle splendide elaborazione dei tuoi studenti di fronte i Cerchi d’Oro che ho realizzato in Piazza Giovanni Verga”. CT 2020 – “Si Claudio il tempo è maturo, porterò i miei ragazzi ad abbracciare gli alberi, che portano il segno del tuo intervento d’Arte”. Questa è la premessa di un progetto nato senza alcuna pretesa, o forse col solo divenire voce di Coscienza.

Noi siamo dei "nani" rispetto a loro e dobbiamo guardarli con rispetto. Foto e pensiero di Giuseppe Schiros

Noi siamo dei “nani” rispetto a loro e dobbiamo guardarli con rispetto. Foto e pensiero di Giuseppe Schiros 

Piazze sottratte da posteggi, dove una volta correvano bambini, nidificavano uccelli di vari canti, oggi cadono rami, alberi chiedono rispetto. Come siamo potuti arrivare a tutto questo? Forse la velocità, il tempo sottratto potrà rispondere per risanare quella parte del presente che necessita nell’immediato salvaguardia. Eroi siamo tutti. Risveglio valore dell’esserci, il presente studia, il futuro è in pericolo, modelle e stilisti creano rivoluzione. Atto Concettuale, nessun palco, niente passerelle, barriere eliminate, bellezza inonda, trasforma, noi siamo un tutt’uno con Madre Terra, siamo testimonianza. Abiti nati da visioni, sofferti figli del sogno, fanno omaggio alla vita, testimoniano atto poetico, alchemico. Fine di un’era, l’inizio del cambiamento è in atto. Giovani talenti scendono in campo, entrano dentro le aiuole per portare omaggio, a loro fermi e inermi ma con un cuore di speranza sempre attivo, chiede incessantemente rispetto. Il Pianeta Merita Rispetto. (imprints of peace)

AmoRe AmoTe Cerchi d'Oro Piazza Verga