Archivio tag: progetto

prodigio dell’attesa

arcobaleno catania visionaria cortile delle nevi mezzanine living palazzo speciale fantasia contemporanea sicily needs love

cortile delle nevi uso e riuso della materia mezzanine living arte involontaria 1mqdb compost

argilla cruda claudio arezzo di trifiletti arte involontaria sfere mezzanine living studio sicily contemporary art

sfere cortile delle nevi mezzanine living arte involontaria ricerca claudio arezzo di trifiletti acrylic contemporary art

Viaggio nelle onde, sento un non tempo che respira nelle rovine. Ristoro del luccichio che narra melodia del quieto vivere, prodigio dell’attesa. Battere le mani in sintonia col proprio battito, strumenti viaggiano nell’invisibile. / Giochi da tavolo manipolati, officine clandestine approvate. Da una rosa a un carrubo è un passo. Quanto ero indietro e quanto sono indietro. Sfere (21/30) Acrylic Painting Respect Planet

21 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting 22 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting 23 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting 24 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting 25 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting 26 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting 27 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting 28 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting 29 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting

30 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti sicily contemporary painting

Ecological profit organization

Un Metro Quadrato di Bosco è semplice: Si adottano alberi stanchi di stare in vaso, predisposti alla libertà. Con questo progetto se venisse preso in considerazione dalle varie amministrazioni, non solo si arricchirebbe il paesaggio di pregiati alberi, inizierebbe un vero percorso di rimboschimento. L’amore fa miracoli, il sentimento li porta a compimento.

One square meter of wood

UN METRO QUADRATO DI BOSCO – FERROVIA CIRCUMETNEA – VIALE LEONARDO DA VINCI, CATANIA

Araucaria, l'albero dei dinosauri in memoria di Francesca Terranova Speciale

Araucaria, l’albero dei dinosauri in memoria di Francesca Terranova Speciale

Il progetto nasce per favorire la cultura volta a tutelare l’ambiente in un contesto urbano sempre più occupato dalla cementificazione. Alberi simboli di vita che uniscono il cielo alla terra, l’albero si “radica” sia in alto che in basso, affonda le radici e i suoi rami nell’etere, congiungendo così il mondo luminoso della coscienza a quello oscuro e sotterraneo dell’inconscio. Nutrendosi sia dell’ “immateriale celeste” che del “materiale terrestre”, l’albero permette e nutre la vita fisica sulla terra, dove è indispensabile, ad un livello anche semplicemente biologico, per la cosiddetta funzione di fotosintesi che compie. Questa vitale mediazione fra mondi opposti, reca con sé l’aspirazione ad un cammino di crescita e di evoluzione: il terreno germoglio che, nutrito da una potenza sacra, diviene albero fino a farsi asse del mondo, manifestandosi nel cosmo ed irradiandosi in ogni parte di esso, rappresentazione vivente del centro e della totalità.

Quante cose belle si guardano attraverso l'immaginazione. Seminare Poesia. Carmelo Coniglione

Quante cose belle si guardano attraverso l’immaginazione. Seminare Poesia. Carmelo Coniglione

Albero, simbolo di rinascita ed epifania. Epifania dal sacro che nasce dalla terra o cammino iniziatico dell’anima, queste eterne celebrazioni si uniscono ad un’altra potente risonanza simbolica: attraverso l’immagine dell’albero che continuamente si rinnova e rinasce, prendendo alimento da una sorgente sacra al centro del mondo, l’umanità ha modellato e dato corpo a una delle sue più profonde aspirazioni, la rinascita ed il perenne rinnovarsi della vita, la propria centralità nel cosmo, l’incessante anelito ad un mondo armoniosamente ordinato.

Il progetto sarà avviato mediante la collocazione di una prima essenza arborea prelevata dal palazzo della famiglia Speciale, e trasportato alla stazione Borgo per essere trapiantato in prossimità del piazzale ferroviario lato Viale Leonardo da Vinci. Nell’ambito di tale iniziativa verrà chiesto ad FCE la disponibilità per l’espianto e la piantumazione delle essenze arboree di cui si richiede l’adozione.