Archivio della categoria: Archè 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55

passion home

Casa, viaggio, contenitore memoria, respiro spirituale. Casa Museo Sotto l’Etnahome passion sicily contemporary art casa museo sotto l'etna mediterranean artist 1mqdb contemporary fantasy mediterranean artist in sicily studio respect planet casa museo sotto l'etna imprints art contemporary painting quantic spiritual artist in sicily passion home casa museo sotto l'etna

sicily contemporary fantasy casa museo sotto l'etna underground artist contemporary painting imprints art vibrant world respect planet sicily needs love

claudio arezzo di trifiletti cellula casa museo sotto l'etna mediterranean studio arte contemporanea in sicilia artista concettuale casa museo sotto l'etna studio contemporary artist sicily needs love casa museo sotto l'etna conceptual artist mediterranean island passion home contemporary fantasy casa museo sotto l'etna passion home studio contemporary fantasy mediterranean artist studio contemporary artist in sicily casa museo sotto l'etna (2) imprints of peace feeling is believing spring in new york arte contemporanea casa museo sotto l'etna catania casa museo sotto l'etna mondo vibrante arte involontaria passione mediterranea respiro viscerale rispetto pianeta casa museo sotto l'etna sicily mediterranean island (2) imprints of peace casa museo sotto l'etna trovare una soluzione il giardino dentro il giardino nonna e nipote a confronto arte contemporanea artista sicilia casa museo sotto l'etna casa museo sotto l'etna studio contemporary artist in sicily contemporary artist passion home sicily imprints art passion home sicily contemporary artist casa museo sotto l'etna ricerca arte involontaria impronte di pace mondo vibrante rispetto pianeta

imprints art sicily contemporary artist casa museo sotto l'etna (2) arte contemporanea artista siciliano dipinti impronte di pace casa museo sotto l'etna

quantic art sicily contemporary artist passion home

passion home contemporary artist quantic art casa museo sotto l'etna

studio artista contemporaneo sicilia casa museo sotto l'etna

corpi d'argilla dipinti d'oro ricerca arte involontaria casa museo sotto l'etna underground art conceptual artist in sicily casa museo sotto l'etna

L’arte è memoria non riproducibile

When one speaks about Art, one must leave everything else aside. I thank all the Artists in the world, with their help, they have allowed me to lose myself. Symbols, images, continuous reflections, moments that fluctuate over time, words thet open and words that close, breaths which meet in a heartbeat, amplifying the presence standing before the Door, in front of the panorama of all dimensions. Sounds without commas or full stops, absorbing the way ahead, predestined from the first breath of the note, at the achievement of their performance on a stage where everything is present, although not immediately visible, like a plant within a seed, like the life within a glance. I do not speak english, I speak with gestures. (Conceptual Art 2010)

Arriva un tempo che la parola diventa silenzio

Arriva un tempo che la parola diventa silenzio

Simboli, immagini, riflessioni continue, attimi che oscillano nel tempo, parole che aprono e parole che chiudono, respiri che si incontrano in un battito, amplificando la presenza avanti la porta, dinanzi il panorama di tutte le dimensioni. Suoni senza ne virgole ne punti, che assorbono la strada da percorrere, predestinata dal primo respiro della nota, al conseguimento del proprio numero su un palco dove tutto è presente, pur non essendo visibile nell’immediato, come una pianta dentro un seme, come la vita dentro uno sguardo. Non parlo l’inglese, mi esprimo con gesti.  

Particolari Ricerca 2010

democratic visions

Presidente Mia Playa

risveglio coscienza piazza giovanni verga

museo del mare e dello spazio imprints of peace terre di mosè

risveglio coscienza sicilia cerchi d'oro

Visioni Democratiche Evoluzione Planetaria Mia – Il Parco Ritrovato – Museo del Mare e dello Spazio, Visioni messe in circolazione. “Il Mare dopo la pioggia ha un suono più melodico”. Riflessioni notturne civiltà sperdute.

Anonymous spiritual bridges

non è difficile

trasformare gramigna in grano

connessione fluidi albero

punti di vista

spriritual home

Non è difficile. Vetro visibile, trasparente, preparazione incontro fluidi, connessione albero. Ponti spirituali anonimi. Il Simeto (Simaethum in latino, Symaithos, Σύμαιθος in greco antico, Wādī Mūsā, ossia “Fiume di Mosè”, in arabo). Ero bimbo, ora lo sono di più. Immersi nella tecnologia, si rischia perdere il contatto col sentire, sentimento. Non credo si perda nessuno, ognuno in cuor proprio conserva bellezza incontrata. Ci si può imbattere nel preconfezionato, l’augurio è il risveglio. Tempi duri per i sognatori.

harmonic sounds

suoni armonici anima mediterranea ficus

Forse tutto ebbe inizio attraverso un suono. Non esiste istruzione alcuna senza il rispetto del pianeta. Casa necessita cure. Fatemi ancora credere nella divisa che tutto protegge in nome dei bambini. Suoni Armonici (G20)

Suspended Time

Quante cose inutili affollano la nostra testa

Tempo sospeso, nodo al cuore. Quante cose inutili affollano la nostra testa.

Uomini facili hanno reso questo tempo misero e difficile.

Catania, Piazza Giovanni Verga

La fontana porta il sigillo di un galantuomo, per chi non conosce la storia il suo nome è Carmelo Mendola. Amareggiato di tutte le cose che non vanno, i senza dimora al freddo, la politica del cemento, l’ingiustizia della parola. Avevo sentito di una cifra per il restauro che sembra più una mangiatoia, quella non è più una piazza ma un posteggio, la fontana è memoria da proteggere, cosa importante servono più alberi e meno macchine, il mondo è cambiato, la terra desidera respirare.

The map of the ancient world

seashell

Una ricerca della soddisfazione in terra propria, uno scambio comunicativo reale, lontano dall’alienazioni, dove l’uomo ritorna ad essere nella sua unicità, scopritore, inventore, di nuovi orizzonti interiori. Un viaggio dentro casa, un voler prendere possesso di ciò che ci appartiene di diritto dalle origini più lontane. Il progetto nasce dal parto di alcuni mesi di meditazione e scambi di idee. Parla dell’uomo vittima della globalizzazione, dove tutto diventa monocromatico, sterile, una sfida continua basata sulla pubblicità che aggredisce il nostro pensiero, dandoci incosciamente input di poco valore che attentano incessantemente la moralità nemica dei tempi odierni. Attraverso materia morta pronta per la macerazione incrementando un già alto tasso di rifiuti, si riscatta la vita, si alchimizza il prodotto già usurato, vecchio, o magari fuori moda, dandogli una nuova identità, una comunicazione fulminea attraverso l’installazione. Si stabilisce un contatto che va contro la macchinizzazione dell’azione umana, colori spruzzati, spalmati con resine\prodotti alternativi prendono forma lontani dall’ipocrisia dando sfogo ad una dimensione che non può essere annientata ma alterata. La coscienza ne è protagonista. Uno statico blindato si fa strada nell’indifferenza della materia nuova che si rifiuta di dare emozioni.

inverse run sicily contemporary artist

Le ali della musica modellano la vita “2005”

It’s a search of satisfaction, in this own territory, a truly communication exchange, far from alienations and artificial distractions, where individual, with his oneness, comes back to be the discover and the inventor of new inner dimensions. A trip inside own home, the will to catch what is really own, by due, since the beginning of our origins. The project started after a long gestation time, through meditation, and exchange of ideas. It narrates human beings, victim of chaos, which has destroyed colors, and made everything monochromatic, sterile. Everyday is a long term challenge, using modern publicity which kills our thoughts, stimulating inputs and values which incessantly attack morality, seen as the enemy of current times. Against the process that through dead materials, ready to be throw away, and macerated, so to go back in the deepness of waste and increasing the world waste, my project aims to redmeen life, like an alchemy, the used, old, not fashionable items obtain a new identity; suddenly waste materials and dead things return to talk, to live, through my installation and modeling. That is my hope. It is established a new contact, against mechanization of human action. Sprayed colors, smeared with resins, and alternative materials, get a shape, far from hypocrisy, letting out and giving life to a dimension that cannot be destroyed but modified. Conscience is the protagonist. Against a world where a wrapped and static entity comes inside and penetrates the indifference of new materials, that reject feelings and emotions.

La Salumeria dei Fratelli Zappalà Via Grotte Bianche, 16 – 95129 Catania

La Salumeria dei Fratelli Zappalà Via Grotte Bianche, 16 – 95129 Catania

“Percorso inverso” cos’è ? È un progetto che nasce dall’amore per la propria terra, un ricordo d’infanzia legato ai posti Cardine della città nativa ”Catania”. Per caso, o per come voler seguire un pensiero, ci si inoltra per le mura del Castello, ci si affaccia, si ricordano le foto scattate col primo amore ad una calia, si sente il posto proprio. In tenera età il pensiero culminante è: perché non qua. Azionato il genio, fiutato il progetto, l’istinto, l’umiltà, la tanta voglia di fare, la fantasia, la cooperazione si mettono in moto per la realizzazione dell’evento. Uno scambio collaborativo con i tecnici che credono nella propria terra, il voler promuovere ciò che resta legato alla propria terra.

Cortile del Sole

Cortile del Sole

WHAT IS “INVERSE RUN”? It is a project born from love for my territory, it is a childhood remembrance, related to the Cardinal site of my native town, “Catania”. Casually, or may be following a fixed thought, I went inside the Castle, I appeared at its old windows Remembering the first pictures taken together with the first loving, during a walk in a school time. I felt myself in my natural place, my own place. I was a child but suddenly the thought, the illumination: why not here! Lighting my genius, moving hands and minds, working hardly. The scent of the project, theinstintct, the humility, the will to do, the fantasy, a wide collaboration started the engine, so to realize the event in the Castle. An exchange of helps and cooperation, from friends and technicians, which believe and have trust in their territory: the will to promote what is strongly linked to their native land.

Archè 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55

Archè 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55

“Con altri occhi è possibile dare un senso”